La casa a impatto zero o quasi

ottobre 29, 2009

Non solo sono in alto a Bolzano, sono avanti, molto avanti


Ancora su Stefano Cucchi

ottobre 29, 2009

Pubblico il link alle foto molto crude del ragazzo le quali però ci aiutano a capire come è morto. Sotto un estratto dall’articolo di repubblica. Io sono senza parole.

“E’ inconfutabile – aggiunge Manconi – che il corpo di Stefano Cucchi, gracile e minuto, abbia subito a partire dalla notte tra il 15 e 16 ottobre numerose e gravi offese e abbia riportato lesioni e traumi. E’ inconfutabile che Stefano Cucchi, come testimoniato dai genitori, è stato fermato dai carabinieri quando il suo stato di salute era assolutamente normale ma già dopo quattordici ore e mezza il medico dell’ambulatorio del palazzo di Giustizia e successivamente quello del carcere di Regina Coeli riscontravano lesioni ed ecchimosi nella regione palpebrale bilaterale; e, la visita presso il Fatebenefratelli di quello stesso tardo pomeriggio evidenziava la rottura di alcune vertebre indicando una prognosi di 25 giorni.

E’ inconfutabile – dice ancora Manconi – che, una volta giunto nel reparto detenuti dell’ospedale Pertini, Stefano Cucchi non abbia ricevuto assistenza e cure adeguate e tantomeno quella sollecitudine che avrebbe imposto, anche solo sotto il profilo deontologico, di avvertire i familiari e di tenerli al corrente dello stato di salute del giovane: al punto che non è stato nemmeno possibile per i parenti incontrare i sanitari o ricevere informazioni da loro. Ed è ancora inconfutabile che l’esame autoptico abbia rivelato la presenza di sangue nello stomaco e nell’uretra.

E’ inconfutabile, infine – aggiunge – che un cittadino, fermato per un reato di entità non grave, entrato con le proprie gambe in una caserma dei carabinieri e passato attraverso quattro diverse strutture statuali (la camera di sicurezza, il tribunale, il carcere, il reparto detentivo di un ospedale) ne sia uscito cadavere, senza che una sola delle moltissime circostanze oscure o controverse di questo percorso che lo ha portato alla morte sia stata ancora chiarita”.


Ogni tanto qualcuno ne parla ancora

ottobre 28, 2009

Non sono iniziate né le demolizioni né le ristrutturazioni. E ora il maltempo può peggiorare ancora le cose.

Questo il sottotitolo dell’articolo del corriere.
Come dicevo ogni tanto qualcuno ne parla e parla di una situazione tragica al contrario di quanto ci raccontava il nostro premier il quale era un giorno su tre a L’Aquila ora non si sente più volare una mosca… e neanche una vespa… sull’argomento

Un po’ come la storia di successo dei rifiuti a Napoli, ogni tanto qualcuno timidamente ne parla.

Qui un articolo della stampa e qui un altro.

Vi lascio con questi video sulla situazione rifiuti in campania

Questo invece un po’ più lunghetto ma molto ben fatto : “Una montagna di balle”
Vi lascio con il primo filmato, poi proseguite voi su youtube.


Berlusconi ha palesemente violato la legge Frattini

ottobre 28, 2009

riporto questo fatto interessante dal blog di Alessandro Giglioli, Piovono Rane

Ma non era un mero proprietario?

Mi pare che pochi in giro si siano accorti dell’autodenuncia di Berlusconi.

Se è vero (come riporta perfino il suo Giornale) che avendo saputo del video di Marrazzo il Cavaliere ha dato ordine affinché nessuno dei suoi media lo acquistasse, ha evidentemente violato la legge Frattini sul conflitto d’interessi, fatta dallo stesso Berlusconi.

Tutta la balla del “mero proprietario”, dell’azionista che non interviene mai sui suoi media e non sa nulla di quello che vi si pubblica, è svanita in un attimo, e per ammissione dello stesso premier.”


Il premier chiama in diretta a ballarò

ottobre 28, 2009

Sentito bene come sbotta al minuto 1.16? Io sono preoccupato della salute mentale di quest’uomo.

Ovviamente e come al solito ha poi dato dei comunisti ai magistrati, e ha anche presentato il suo ultimo sondaggio di cui non si possono conoscere le fonti.
“l’ultimo del giorno, in cui il Governo è al 54%della popolarità, io (Berlusconi) sono al 68% della popolarità mentre il Pd, ormai allo sbando è al 25%.

Delirio, credo che il “basta, basta, basta” pronunciato da Rosy Bindi sia molto esplicativo.


Mediaset e Sky : ma chi ha ragione?

ottobre 27, 2009


Curioso caso giornalistico, guardate i titoli su questa notizia.

Per il Giornale ( Berlusconi) vince Mediaset (1-0)

Tivù Pubblicità, il tribunale dà ragione a Mediaset contro Sky

Per il sito tecnico tom’s hardware vince sky (1-1)
Mediaset giocò sporco con gli spot Sky, condannata

Per il tgcom (Berlusconi) vince Mediaset (2-1)
Tv, tribunale respinge ricorso Sky

Per la repubblica vince sky (2-2)
“Illegale il no di Mediaset agli spot di Sky”

ma noi che capiamo? “x” un pareggio?
Dire come il giornale “il tribunale da’ ragione a mediaset” è palesemente falso. La causa l’ha vinta sky e mediaset è stata condannata a pagare le spese processuali. La presunta vittoria di mediaset è che si è salvata il culo dal risarcimento danni! e te la presentano come vittoria!
(poi si parla di mediaset ma per correttezza sarebbe publitalia80)

Fatto sta che come al solito uno poi si deve andare a leggere l’intera notizia su più fonti per capire la storia e che tutti e due sono contenti, sky riprenderà a mandare spot su mediaset che glielo impediva, mediaset dal canto suo non dovrà pagare nulla per il fattaccio.

E vissero tutti contenti e impuniti.


Il caso Stefano Cucchi

ottobre 27, 2009

«Vogliamo la verità sulla morte di Stefano. Quando lo hanno arrestato stava bene. La mattina dopo aveva il volto tu­mefatto. Sei giorni più tardi è morto, senza che noi potessi­mo vederlo prima…»

Brutta storia. Leggetene meglio qui e anche qui.