Definizione di “rave party” per quelli che ancora non lo capiscono

Leggo oggi questa notizia : “Ragazzina al rave party finisce in Rianimazione”

Brutto caso sicuramente, ma poi mi sono soffermato a leggere bene l’articolo: “I duemila ragazzi arrivati al Florida di Ghedi”. Qui ho storto il naso. 2000 ragazzi che vanno in discoteca (il florida) sarebbe un rave party?

Piccola spiegazione per ignoranti (ogni allusione è puramente voluta).
Solitamente un rave party è di definizione un ritrovo organizzato aperto a tutti e gratuito, svolto in luoghi abbandonati come fabbriche, stazioni, locali in disuso riadattati. Sono illegali, cioè non hanno nessuna autorizzazione dalle autorità per essere svolti, anche perchè essendo visti malissimo ormai da tutti, le concessioni in italia per eventi del genere non le da nessuno *.

Ma da quando una discoteca, legale e a pagamento, viene paragonata ad un rave party? Forse che oggi fa più notizia prendersela con i famigerati rave, dopo le inchieste di sky e dopo la mano pesante delle autorità di questi ultimi tempi?

Questo articolo è la conferma che si vogliono usare titoli discriminatori verso i rave party considerati la feccia del movimento giovanile e  la riconferma che anche nei locali più rinomati e a pagamento avvengono le stesse riprovevoli cose.

Mi sembra quindi una problematica più generale quella della droga che invece viene sempre bollata come condanna ai rave party. Quando c’è da colpire, come in questo caso, una discoteca si sbaglia guardacaso nome all’evento. Sarà che molti vip possiedono un locale?
2 pesi e 2 misure.

ma veramente c’è ancora chi pensa che all’hollywood o nei localoni rinomati si bevano l’acqua di rose?
Tarantini insegna, e anche i suoi amici.

* nota : Ho detto in italia perchè in altri paesi, su tutti la svizzera, le concessioni le danno tranquillamente a fronte di garanzie da parte degli organizzatori. Garanzie di pulizia del posto (facendosi aiutare dai mezzi comunali), raccolta differenziata, orari dell’evento.
Ci si mette d’accordo con il comune e la questura del luogo per la durata dell’evento, per avere sacchi per la raccolta differenziata e per organizzarsi per il ritiro dei rifiuti dopo il party, un servizio medico con ambulanza e personale medico per il pronto intervento, possibilità di avere acqua potabile gratis per i ravers (se questa disponibile, altrimenti la portano con delle bottiglie). Tutti questi servizi richiedono un costo agli organizatori, quindi il party perde la sua gratuità ma i prezzi rimangono solitamente molto ridotti ed accessibili per chiunque.
In italia una rapporto del genere con i comuni e le questure non esiste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: