Confalonieri ammette e difende

Pubblico estratti con commenti miei in corsivo all’intervista su “la stampa” a Fedele Confalonieri.

Presidente, mi tolga una curiosità cretina: come si pagano 750 milioni di euro? Un bonifico? Un assegno? Dodici comode rate mensili?
«Non lo so… se dovremo… un bonifico… guardi… è scandalosa questa roba qui. Una questione di vent’anni fa sulla quale c’era già stata una spartizione voluta dai politici. Berlusconi aveva comprato la Mondadori. Andreotti e Craxi gli dissero: “Non pensare di avere tutto dopo aver avuto le tre reti. Il signor De Benedetti si prende “Espresso”, “La Repubblica” e la Finegil. Tu il resto”».
Una sentenza dice che un magistrato è stato corrotto… menomale che glielo ricorda
«Corrotto non da Berlusconi».   aaah si, sarà stata la fatina buona del c***o? full metal jacjet insegna
La magistratura vi perseguita…
poverini…
«Centinaia di perquisizioni…».  questi magistrati brutti, sporchi e cattivi, ci perquisiscono ogni due per tre…
Un serial killer potrebbe dire: «Ce l’avete sempre con me?». Il magistrato risponderebbe: «Non sono io che ce l’ho sempre con te. Sei tu che sei seriale».
«Io sono incensurato. Ma sono stato il primo messo sotto scopa dai magistrati…».  ma lui è incensurato…
(…)

Il senso dello Stato? La magistratura è importante.
«I giudici sono potenti e ci tengono ad esserlo. Berlusconi si difende».  Goldrake contro Mazinga
Scappando dai processi, cambiando le leggi…
«Le leggi ad personam? Le fa per proteggersi. Se non fai la legge ad personam vai dentro. Una volta dentro, poi non ti chiedono scusa. È il sistema della giustizia in Italia. I magistrati sono gli unici che non pagano mai: irresponsabili». NON CI CREDO!! ha ammesso che se non hai le leggi ad hoc sarebbe già in carcere!! Poi però in italia la colpa è dei magistrati che non pagano mai, o forse quello che non si fanno mai pagare?
Perché i magistrati ce l’hanno con lui?
«Viene vissuto come un parvenu, come un intruso». non è che più semplicemente viene visto come un delinquente?
E invece?
«Invece è un genio. Un giorno mi disse: “Costruisco una città di diecimila abitanti”. Pensai: “Quest chi l’è mat”. E invece no. Era un innovatore, aveva capito che non doveva fare case. Doveva fare quartieri». un genio non c’è che dire.

(…)
Il papà era direttore della Banca Rasini…
«Quando leggo quelle sciocchezze… la Banca Rasini… la mafia…».  sciocchezze??
Lo disse Sindona che era della mafia…
«Ma dopo. Non quando c’era il papà di Silvio. Poi non so in che mani sia finita…».  aaa ma prima era tutto a posto
Gli inizi di Berlusconi comunque…
«Berlusconi si finanziò con 30 milioni della liquidazione del papà… non certo con i soldi della mafia…». a confa… vatti a rileggere le 10 domande della padania, altro che 30 milioni.
Alla base di ogni grande fortuna c’è sempre un crimine…
«Era Balzac».  acculturato…
Sbagliava?
«Sbagliava. Berlusconi non ha rubato niente a nessuno. Faceva i prodotti migliori. Quando faceva le case curava i fili d’erba. Se sei intelligente e geniale, e in più curi il dettaglio e sei un secchione, il successo arriva».  nulla da eccepire qui. Le cose le ha sempre fatte molto bene, quelle legali e quelle non legali.
Troppo veloce per non destare sospetti.
«Pelé divenne campione del mondo a diciassette anni. Chi dice che la televisione è nata con i soldi della mafia dimentica che Milano 2 rese 36 miliardi di lire. Non c’era bisogno dei soldi della mafia».
Lei era contrario alla discesa in campo.
«Gli dicevo: ci massacreranno. Ma il genio vede quello che tu non vedi. Silvio ha gli infrarossi nel cervello. Ricordo il suo ragionamento. C’è la bibita amara ma non c’è la bibita dolce».
Forza Italia era la bibita dolce. Ma che senso aveva l’anticomunismo se il comunismo non c’era più?
«C’erano gli effetti della sbronza comunista. C’era ancora la paura del comunismo».
E Berlusconi ne ha approfittato. Marketing.
«Ma anche politica».  infiliamo l’aziendalismo nella politica? Infatti il ministro Prestigiacomo è la nostra direzione marketing.
Glielo dice a Berlusconi che i comunisti non ci sono più?
«Glielo dico. Ma bisogna ammettere che è un ottimo argomento di vendita». si vende ancora bene ai magistrati…
Politica e marketing…
«Se funziona… In fondo gli altri, pur di vendere copie, gli danno del pedofilo».
Molta ambizione…
«D’accordo, era pieno di sé, si sentiva migliore di quelli che vedeva intorno. Lui ha un naturale superiority complex. Si potrebbe dire che è un po’ bauscia. Ma ha dimostrato che è bravo: può permettersi queste cose». ha una naturale superiority complex?? è un po’ un bauscia? però è bravo…
Sì, ma la magistratura?
«Aveva fatto fuori la Prima Repubblica e voleva giocare il secondo tempo. L’errore di Berlusconi è pensare che tutti i magistrati siano rossi. Sbaglia. E io glielo dico. Parlando di toghe rosse compatta quelli che sono rossi con quelli che non lo sono. I magistrati sono ottomila. Contro Berlusconi ce ne saranno qualche centinaio». Notare : aveva fatto fuori la prima repubblica, sono dei bastardi killer questi magistrati
Lui odia farsi processare.
«Ma ragazzi, quanti processi ha avuto? E non è mai stato condannato».  non ha risposto e accusa i magistrati del numero di processi da cui non è vero non sia stato mai condannato
Condannarlo? Mica facile…
«Allude alla prescrizione?»
Alludo.
«Oh, ma la prescrizione a favore di chi va? A favore del giudice che non riesce a dimostrare la colpevolezza». aaaa quindi ha fatto leggi a favore dei giudici aaaaaa, ma non avevo capito niente io.
C’è prescrizione e prescrizione.
«Questa è la lotta fra Berlusconi e i magistrati. Berlusconi non si vuol fare mettere sotto. Poi uno può dire: è populista, è peronista. Sarà vero. Ma non è antidemocratico».  Ritorniamo a Goldrake contro Mazinga? perchè Berlusconi può permettersi di non “farsi mettere sotto” mentre un comune cittadino se non si presenta in tribunale lo vengono a prendere i carabinieri a casa e per forza di cose si DEVE mettere sotto?l’art 3 per il nostro Fedele è sconosciuto.

(…)
Gira su YouTube un video con le bugie di Berlusconi…
«Berlusconi parla troppo. Prenda la vicenda D’Addario. Se non diceva un cavolo, in tre giorni finiva. Le dieci domande di “Repubblica”? Dissi a Silvio: “Fregatene. Non le legge nessuno”. E invece lui va a parlarne a “Porta a Porta”. Gli italiani lo votano per quello che fa di giorno. Quello che fa di notte non interessa nessuno».  quello che fa di notte non interessa? non dovrebbe essere così anche per Marrazzo? invece no. E’ il motivo è chiarissimo, se Marrazzo si è dovuto dimettere perchè ricattabile, Silvio dovrebbe fare lo stesso perchè ancora più ricattabile!
Ma è vero che risponde alle domande sul libro di Vespa?
«Se lo fa è una grande sciocchezza».
Si parlava delle bugie.
«Qualche balla la racconta, ma “pour enjoliver la verité”, abbellire la verità. I grandi venditori sono anche dei grandi cacciaballe…». Ancora con lo stile mediaset in politica. Ditemi se può raccontare balle un presidente del consiglio anche se ci abbellisce la verità…
È possibile che siate così innocenti?
«Se vai indietro quarant’anni… ti rivoltano come un calzino ogni giorno… qualche multa… E ci può stare anche qualche ambiguità. Ma alla fine, siccome Berlusconi è una persona per bene, non trovano nulla».  non trovano nulla eh? chissà come mai pagavate i giudici per comprare sentenze e ora vi arrivano 750 milioni di euro di multa… il caso europa 7 – rete 4? nulla anche qui, la recente sentenza per concorrenza sleale ai danni di sky? nulla di nulla.

(…)

Gioco della torre. Vinci o Mentana…
«Mentana si è buttato da solo».
Gli avete dato una spintarella.
«Ha dato le dimissioni».
Non aspettavate altro.
«Poi ha detto certe cose… il comitato elettorale…».  evita di rispondere…
Ha detto che non c’era più la polifonia di voci.
«Era nel sistema e ci stava bene. L’editore è Mediaset. Se Berlusconi mi chiede una cosa contro l’interesse di Mediaset io non la faccio».
Presidente…
«Magari qualche volta la faccio, ma a modo mio. Berlusconi non è un fanatico della polifonia. Preferisce la monodia. Mediaset pensa soprattutto ai propri clienti. Berlusconi è l’azionista di riferimento. Tutto qui». Berlusconi non ha il gattino virgola in polifonia sul telefonino… mediaset pensa soprattutto ai propri clienti, Berlusconi è il cliente numero uno.
Un esempio.
«La proposta di non pagare il canone Rai. È una sciocchezza. Mediaset non vuole boicottare il canone. Berlusconi sbaglia. Si sta dando delle martellate». Mediaset non vuole boicottare il canone, vuole cancellare direttamente la rai.

(…)
Perché Berlusconi non cambia vita?
«Impazzirebbe dalla noia».  si in carcere ci si annoia parecchio, l’ha detto lui prima che sarebbe dentro senza le leggi ad personam
Potrebbe fare il filantropo.
«Regalare ai passanti biglietti da dieci euro?».
Dedicare il suo patrimonio alla fame nel mondo. Passerebbe veramente alla storia. «Berlusconi è già nella storia».  purtroppo è anche nel presente…
(…)

Lei che cos’è per Berlusconi?
«Un fratello».  adottato?
Lei sembra più posato…
«Berlusconi non è un matto, a parte quella roba lì».
A parte quella roba lì.
«Mi ha detto un monsignore: “Se ‘l signur el perdona no i peccà de pata…”». e se lo dice il monsignore…

(…)

Lei ha detto una volta: Berlusconi è un Ceausescu buono.
«Intendevo un sovrano illuminato, tipo Re Sole» bene, a quando il paragone con mussolini ma buono?
Lui dice: «Purtroppo non ho il cinquantun per cento»…
«Trattare non gli piace. Gli riesce difficile prendere atto che la democrazia pone dei freni. Silvio è un uomo del fare. I freni gli danno fastidio. Ma non è un dittatore come dicono».  gli riesce difficile? sta ammettendo implicitamente che se gli riesce difficile trover’ la strada più facile per sovvertire la democrazia?
Non lo difende un po’ troppo?
«Allora le dico: qualche volta ci mette del suo».
Facciamo un esempio?
«Non doveva tirare in ballo Napolitano. Doveva tacere. Ma sa una cosa? L’acrimonia contro di lui è stata maggiore dei suoi errori. Dice Re Lear: “I’m a man more sinned against than sinning”. Una citazione per darci un po’ di arie». ammette errori…
Diamoci le arie ma traduciamo.
«“Si è peccato contro di me più di quanto io abbia peccato”. Ma le dirò di più». ma difende lo stesso con citazione opinabile.
Dica.
«Se Berlusconi si fosse limitato alla televisione, oggi avrebbe più del novanta per cento dei consensi. Ma ha voluto giocare in prima persona. E ha spaccato in due il Paese».  se berlusconi si fosse limitato alla televisione oggi avrebbe il 90% dei consensi, dei secondini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: